sabato 2 luglio 2011

Eolico, parere contrario a due progetti


Eolico, altri due progetti ricevono il parere contrario del Comune di Circello.
Entrambi presentati dalla società Meridional Wind: uno della potenza di 21,20 MW da realizzarsi alla località Fontana dell'Occhio, l'altro da 9,8 MW che interessa invece la località Montefreddo.

Sia per l'uno, sia per l'altro parco eolico, agli atti risulta il parere negativo dell'Amministrazione comunale di Circello, che, in ambedue i casi, ha tenuto conto della relazione del Responsabile dell'Area Tecnica, l'ingegnere Enrico Arianna. Dalle due relazioni emergono le motivazioni che giustificano tecnicamente il parere contrario all'installazione dei due impianti.
Il no del Comune è motivato da fattori di contrasto con il Regolamento Comunale per l'installazione di impianti eolici, adottato dal Comune nel luglio 2009 con una delibera di Consiglio comunale, al fine di pianificare territorialmente gli interventi e disciplinare le autorizzazioni a norma di legge.

In merito al progetto della potenza di 21,20 MW, che prevede l'installazione di 24 turbine, di potenza nominale variabile (2 da 3 MW, 6 da 2 MW e 16 da 0,2 MW), il parere contrario al progetto è determinato dal fatto che 7 aerogeneratori su 24 non rispettano la distanza dai fabbricati ricadenti nella fascia tra 2,5 e 5,0 volte l'altezza complessiva dell'aerogeneratore (agli atti del Comune non risultano accordi tra la società proponente ed i proprietari delle abitazioni poste nel raggio di 625 metri, e dunque in assenza di specifici accordi il progetto contrasta con il Regolamento comunale); ed ancora, 7 pale non rispettano il vincolo S.I.C. (Sito di Importanza Comunitaria) ed una ricade in zona soggetta a vincolo frana dell'Autorità di Bacino Liri-Garigliano e Volturno.

Relativamente al progetto della potenza di 9,8 MW, che prevede l'installazione di 13 turbine, di potenza nominale variabile da 2 MW (quattro turbine) a 0,2 MW (9 turbine), il parere contrario al progetto è ancora una volta determinato dal mancato rispetto della distanza dalle abitazioni poste ad un raggio di 625 metri: i 4 aerogeneratori maggiori della potenza nominale di 2 MW non rispettano la distanza dai fabbricati ricadenti nella fascia tra 2,5 e 5,0 volte l'altezza complessiva dell'aerogeneratore (agli atti del Comune, anche in questo caso, non risultano accordi tra la società proponente ed i proprietari delle abitazioni). Ed ancora, 3 pale ricadono in zona soggetta a vincolo frana dell'Autorità di Bacino Liri-Garigliano e Volturno. Per questi motivi, il progetto da 9,8 MW contrasta con il Regolamento comunale per l'installazione di impianti eolici.

Inoltre, i due progetti presentati dalla società Meridional Wind si sovrappongono con parte del progetto da 48 MW proposto dalla società Co.Ge.In., che prevede sedici aerogeneratori, ciascuno della potenza di 3 MW (interessa le località Piana Barone e Costa Pagliara), progetto per il quale il Comune ha espresso parere negativo in quanto contrasta, anch'esso, con il vigente Regolamento comunale per l'installazione di impianti eolici.

Intanto, relativamente ai due progetti della Meridional Wind, di recente, si sono tenute in Regione due Conferenze di Servizi, una il 24 giugno per l'impianto da 21,20 MW, l'altra il 29 giugno per l'impianto da 9,8 MW, in entrambi i casi la trattazione è stata sospesa per mancanza della Valutazione di Impatto Ambientale ed anche per le nuove norme regionali in materia di eolico.

www.ilsannioquotidiano.it

Nessun commento:

Google