martedì 20 maggio 2014

Gli operai forestali bloccano la provinciale per San Bartolomeo

di Leonardo Bianco

Gli operai idraulico-forestali della comunità montana del Fortore, come annunciato nei giorni scorsi, questa mattina sono scesi in strada per protestare contro i ritardi della Regione e sulle inadempienze, a loro dire, dell’ente montano sul mancato pagamento di circa 18 mensilità.

I lavoratori hanno bloccato la provinciale, all’altezza di ponte Setteluci, che collega San Bartolomeo in Galdo a Benevento. Reclamano le dimissioni della giunta guidata da Zaccaria Spina oltre a quello dell’intero consiglio generale. Chiedono trasparenza degli atti amministrativi dell’ente e un incontro urgente con il Prefetto e con i vertici della Regione.

Giovedì scorso gli operai avevano anche occupato simbolicamente la sala consiliare della comunità montana. Nel pomeriggio, sempre giovedì scorso, alla fine del consiglio generale, avevano consegnato al presidente Spina e al presidente dell’assise Massimo Terella, un documento nel quale veniva spiegata la drammaticità delle condizioni nelle quali si trovano molte famiglie, annunciando la manifestazione di oggi.

Sul luogo della protesta sono giunti i sindaci di Baselice e Montefalcone e il vice presidente dell’ente montano Salvatore Brancaccio. Tranne il disagio e il rallentamento della circolazione non si sono registrati episodi di tensione anche grazie al servizio d’ordine dei carabinieri della stazione di San Bartolomeo in Galdo.

benevento.ottopagine.net

Nessun commento:

Google