lunedì 16 giugno 2014

Petrolio, il Ministro Guidi spinge, ma in Italia la produzione è ferma

“Non capisco perché dovremmo precluderci la possibilità di utilizzare” petrolio e gas nazionali. E poi: “Riprendere le esplorazioni di idrocarburi è un passaggio a cui non possiamo rinunciare per arrivare a una bolletta energetica più leggera e sostenibile”. E ancora: “L’Italia ha straordinarie risorse. Credo che non sia male pensare a un miglioramento e potenziamento dello sfruttamento. Non abdico all’idea che non si possa trovare un giusto contemperamento tra le necessità di sfruttamento di risorse che abbiamo” e il bisogno di “tenere in massima considerazione l’impatto ambientale, le giuste esigenze dei cittadini e l’utilizzo del massimo delle tecnologie che salvaguardino l’ambiente”. Parole e intenti di Federica Guidi, ministro dello Sviluppo economico, espresse in diverse occasioni (per continuare a leggere clicca qui sotto)

Petrolio, il Ministro Guidi spinge, ma in Italia la produzione è ferma

Ci risiamo il ministro dello sviluppo economico invece di puntare sulle energie pulite, ancora una volta rilascia dichiarazioni che i popoli interessati dalle trivellazioni non vogliono sentire nemmeno lontanamente. 

Nessun commento:

Google