venerdì 19 dicembre 2014

La Regione Abruzzo impugna lo “Sblocca Italia”: «incostituzionale»

Dopo le intenzioni arrivano gli atti ufficiali. La giunta regionale ha approvato la delibera con cui dà mandato all'avvocatura regionale di predisporre il ricorso alla Corte Costituzionale contro gli articoli 37 e 38 del decreto "Sblocca Italia", voluto dal governo Renzi e convertito in legge (n.164) l'11 novembre scorso, che rischia di trasformare l'Abruzzo in un distretto minerario per gli idrocarburi.

Nello specifico, i punti contestati, relativi alle attività di ricerca e coltivazione degli idrocarburi liquidi e gassosi, violano gli articoli 117 (III comma) e 118 (I comma) della Costituzione, in quanto prevedono nuovi principi per la concessione dei titoli minerari che, di fatto, avocano al Ministero competenza esclusiva, liberandolo dall'intesa con le regioni interessate. (Per continuare a leggere clicca qui sotto)

La Regione Abruzzo impugna lo “Sblocca Italia”: «incostituzionale» - PrimaDaNoi.it

Nessun commento:

Google