lunedì 30 novembre 2015

Boom di agriturismi al Sud

Boom di agriturismi 
Boom di agriturismi al Sud: +486 unità. Tra il 2013 e il 2014, dunque, nelle regioni meridionali le aziende agrituristiche crescono (+13,1%) in misura più rilevante rispetto a quelle centro-settentrionali (+2,4).

In particolare – rileva l’Istat – gli incrementi maggiori si registrano in Puglia e Abruzzo (+285 e +137 unità). Nel Nord la crescita (+239 unità), percentualmente più consistente nel Nordest, riguarda tutte le regioni. 


Nel Centro (+122 unità) l’aumento delle Marche e del Lazio (+125 e +56 unità) compensa il calo di Toscana e Umbria (-56 e -3 unità).

La distribuzione per zona altimetrica mostra la netta prevalenza degli agriturismi collinari e montani (che costituiscono insieme l’84% del totale) rispetto a quelli localizzati nelle aree pianeggianti (16%). Nel 2014 il numero delle aziende agrituristiche è pari a 21.744 (+4,1%).

Tra le 830 aziende cessate (-444 rispetto al 2013), 334 sono localizzate nel Nord, 136 nel Mezzogiorno e 360 nel Centro. Il più alto numero di cessazioni si rileva in Toscana e nella provincia di Bolzano (rispettivamente, 264 e 66 unità).


Nessun commento:

Google