giovedì 3 marzo 2016

Nasce il mensile Terre di Frontiera

Il primo numero
Dal petrolchimico di Gela, sulla costa meridionale della Sicilia, ai rifiuti radioattivi di Statte, in Puglia. 

Passando per la Calabria, a Castrovillari, dove la riapertura di una discarica di rifiuti sta mobilitando i cittadini. Per finire sul Pollino, alla scoperta del bellissimo Parco nazionale, minacciato dalle lobbies dell’energia. 


Sono questi i principali temi trattati sul primo numero del mensile Terre di Frontiera online da oggi, 3 marzo, e diretto dal giornalista Pietro Dommarco (autore del libro Trivelle d'Italia).

“Un’avventura non facile, guardando i numeri dell’editoria, ma determinante. Perché, a piccoli passi, cercheremo di riempire un vuoto informativo – e frammentario – sui temi dell’ambiente”, scrive nel suo editoriale d'esordio il direttore Dommarco.
“Terre di Frontiera è un contenitore di testimonianze, di storie di colonizzazione energetica e di sfruttamento delle risorse e degli uomini, ma anche di esaltazione di quei valori del patrimonio paesaggistico e culturale del Sud e del bacino del Mediterraneo”.

Nessun commento:

Google