mercoledì 18 maggio 2016

Operai forestali, stipendi arretrati? Spunta fuori il Patto per il Sud

Comunità montana del Fortore
La drammatica vicenda degli operai forestali continua a tenere banco. Ora gli stipendi arretrati saranno pagati con i fondi del “Patto per il Sud”. Lo dichiara al quotidiano online Ntr24 il vicepresidente della commissione regionale agricoltura, Mino Mortaruolo.

Mentre, il procedimento Apq (Accordo programma quadro per il piano di forestazione) relativo ai 43milioni di euro sarebbe – il condizionale è d’obbligo – in dirittura di arrivo.

Intanto, la Regione Campania chiede alle comunità montane e agli enti interessati di “attivare presso le singole tesorerie una richiesta di anticipazione per consentire il pagamento di alcune delle mensilità arretrate spettanti ai lavoratori forestali”.

Inoltre, la Regione garantisce che, se entro il mese di luglio gli importi spettanti ai singoli enti delegati non saranno disponibili, sarà effettuato un anticipo di cassa da parte della stessa Regione.

Nel frattempo, è arrivata  nei giorni scorsi una buona notizia per i dipendenti del settore

La Comunità montana del Fortore dovrà pagare l’indennità chilometrica agli operai forestali. “Ossia – scrive in una nota la Flai Cgil Benevento – dell’indennità dovuta per gli spostamenti effettuati dagli operai con i mezzi propri all’interno del perimetro territoriale della Comunità montana per l’espletamento della mansione di manutenzione e salvaguardia del territorio e del patrimonio boschivo dell’ente”.

A stabilirlo è stata una sentenza del giudice del lavoro del tribunale di Benevento.

Per approfondire quest’ultima vicenda vai sul sito ilvaglio.it

Nessun commento:

Google