sabato 24 settembre 2016

Studenti, abbonamento gratuito? Penalizzate le aree interne

Il sindaco di San Marco, Rossi
di Gianni Rossi* 

I risvolti negativi dell'abbonamento gratuito per studenti campani. Premettendo che l'iniziativa della Regione Campania è sicuramente valida, ma ci sono degli aspetti (mi auguro modificabili) che sono a mio modo di vedere discriminatori e penalizzanti per le aree interne.


Le considerazioni

1. L'abbonamento è fruibile solo ed esclusivamente sui mezzi di trasporto pubblico.

2. Si è pensato che le nostre aree interne sono servite con il trasporto pubblico solo ed esclusivamente da e per il capoluogo? i nostri comuni non sono serviti fra loro o lo sono non adeguatamente da linee di trasporto pubblico. 

3. Si è pensato che nelle nostre aree interne le nostre scuole vedi il liceo classico di San Marco dei Cavoti (dal 1962) o il l'istituto Alberghiero di Colle o gli istituti superiori di Baselice o Circello o San Bartolomeo (penso che per tanti altri istituti delle aree interne campane sarà lo stesso) sopravvivono con studenti che provengono dai paesi limitrofi?

4. In questo periodo già di crisi di iscritti nei nostri istituti e già di crisi economica e di importante calo demografico un tale "lodevole" progetto contribuirà in maniera determinante alla chiusura di diversi istituti scolastici.

5. Come non si potrebbe condividere la scelta di un genitore (ad esempio di San Giorgio la Molara) che decide di trasferire il figlio dal liceo classico di San Marco a Benevento risparmiando oltre 100 euro al mese per il trasporto.

6. Si dovrebbero inoltre chiudere diverse aziende che fanno trasporto alunni?

7. Perché non dare a tutti la possibilità di scegliere la scuola che si preferisce e dare la possibilità di utilizzare l'abbonamento anche su "trasporti non pubblici" o in alternativa potenziare linee pubbliche per permettere di utilizzare gli abbonamenti gratuiti per recarsi a scuola dove si vuole?

Praticamente se da un paese ad esempio San Giorgio La Molara si decidesse di mandare il proprio figlio a scuola al liceo classico o all'Ite di San Marco (non essendoci una linea di trasporto pubblico non si può utilizzare l'abbonamento gratuito) spenderebbero per trasporto oltre 100 euro al mese, se invece si decidesse di iscriverlo a Benevento potrebbe usufruire dell'abbonamento gratuito, essendoci un linea di trasporto pubblico.

Le considerazioni finali sono che i nostri territori vengono sempre più penalizzati discriminati ed impoveriti (non so se consapevolmente).

E nostro dovere difendere i nostri territori!

Mi farò promotore con i sindaci che vorranno aderire e con i cittadini che vorranno condividere questa iniziativa, per una azione di protesta istituzionale.

C'è la necessità di garantire a tutti gli studenti campani ed a tutte le istituzioni scolastiche campane pari opportunità.

I nostri territori hanno necessità di fattori per agevolare la crescita, di contrastare ogni fattore discriminante e quindi lo spopolamento delle aree interne e l'impoverimento delle istituzioni operanti nelle nostre realtà.

A questo mio post seguiranno atti ufficiali di protesta.

*Sindaco di San Marco dei Cavoti

Nessun commento:

Google