sabato 5 novembre 2016

San Bartolomeo, nasce la Consulta popolare permanente 'Fortore vivo'

di Leonardo Bianco

Nasce la Consulta popolare permanente “Fortore Vivo”. Lo scorso 30 ottobre, associazioni, rappresentanti di istituzioni e della società civile si sono dati appuntamento per creare un movimento d’opinione pronto a difendere le istanze di San Bartolomeo e del Fortore.


“E’ nostra intenzione – sottolinea uno dei promotori – difendere le ragioni della nostra comunità. Da troppi anni assistiamo ad un continuo depauperamento socio-economico del territorio attraverso lo smantellamento costante dei servizi essenziali quali sanità, trasporti e istruzione”.

L’idea della Consulta nasce all’indomani del nuovo piano di dimensionamento scolastico degli istituti superiori proposto dalla giunta comunale di Colle Sannita e recepito dai comuni di San Marco (alla quale andrebbe la sede della presidenza), Circello e Baselice. Una riorganizzazione che ha sollevato l’indignazione dei cittadini del capoluogo fortorino. 

Uno dei primi atti della nascente consulta è stato proprio quello di chiedere agli organi competenti di non alterare l’attuale organizzazione della rete scolastica presente nel Fortore.

Per la costituente associazione, infatti, va mantenuto lo “status quo” dell’istituto superiore “Medi-Livatino” con l’ufficio di dirigenza a San Bartolomeo.

Inoltre, va mantenuta “l’attuale struttura dell’Istituto comprensivo Leonardo Bianchi che comprende le scuole di San Bartolomeo in Galdo e Baselice”.

Istanze che già hanno ottenuto un primo risultato. Il commissario prefettizio, infatti, ha deliberato di “mantenere inalterata l’attuale struttura dell’Istituto comprensivo per le scuole ubicate nei comuni di San Bartolomeo e Baselice. E di mantenere inalterata l’attuale struttura dell’istituto superiore. 

Revocando di fatto la precedente delibera con la quale si recepiva il piano di dimensionamento scolastico. Parte dunque con il piede giusto la consulta “Fortore Vivo” che forse già nell’incontro di oggi ufficializzerà la sua costituzione. 

In attesa che anche dal Comune di Baselice arrivino buone notizie.

Nessun commento:

Google