sabato 20 maggio 2017

Comunali San Bartolomeo, prima uscita pubblica di Agostinelli. Stasera Buccione

di Leonardo Bianco

Giovedì sera prima uscita pubblica della lista San Bartolomeo 2.0. Il gruppo guidato dal candidato sindaco Carmine Agostinelli si è dato appuntamento presso un noto ristorante per presentarsi agli elettori e far conoscere gli aspiranti consiglieri comunali. 


Una lista che vede al su interno la presenza di 5 donne e 7 uomini. A turno i dodici candidati si sono presentati spiegando ai presenti, sala discretamente gremita, le motivazioni  della scelta di partecipare a questa tornata.

Le parole chiavi di tutti gli interventi sono state: normalità, impegno fiducia. Normalità e impegno sono state le parole che ha usato anche il candidato sindaco Carmine Agostinelli. “Riportare la nostra comunità alla normalità”. Queste le prime parole dell’aspirante primo cittadino.

Carmine Agostinelli ha voluto spiegare innanzitutto la scelta del nome. “2.0 significa evoluzione, partecipazione, interazione, flussi continui di informazioni, crescita, sviluppo. San Bartolomeo 2.0  vuol dire una nuova comunità. Rappresenta il futuro, il futuro della nostra amata terra”.

“Il ponte rappresentato nel logo è il ponte Setteluci. Il ponte come passaggio ad una nuova fase. Ponte perché vogliamo costruire aperture e non muri che ostacolano il dialogo e la partecipazione”.

“San Bartolomeo ha bisogno di enfatizzare le proprie peculiarità. Questo può avvenire solo attraverso realmente una prospettiva strategica. Questo territorio ha bisogno di rinegoziare la propria posizione in ogni contesto. Occorre capire soprattutto dove vogliamo andare e impegnarsi ad concentrare tutta la programmazione verso questi obiettivi. Conosciamo bene la situazione attuale del nostro ente, ma abbiamo bene in mente quali sono gli antidoti e le soluzioni praticabili”.

“Un programma chiaro e non enunciati” ha concluso Agostinelli che prima di congedare i presenti ha anche spiegato la presenza della  (cosiddetta) terza lista. “Un atto necessario per evitare il quorum previsto dalla legge in casa di presenza di una sola lista” ha affermato.

La campagna elettorale  dunque è entrata nel vivo e oggi toccherà alla lista di Alleanza Popolare. 

Il candidato sindaco Giovanni Buccione presenterà la sua squadra e ad aprire il comizio sarà Gianfranco Marcasciano, l’ex sindaco costretto a interrompere a metà percorso il suo mandato a causa dello scioglimento del consiglio comunale.

L’ex primo cittadino in questa tornata elettorale è rimasto fuori. E insieme a lui è rimasta fuori anche l’ex vicesindaco Lina Fiorilli. Un intervento che formalizza, a meno di smentite, l’appoggio al candidato Giovanni Buccione. D’altronde lo testimonia anche la cessione del simbolo da sempre legato alla figura di Gianfranco Marcasciano.

Dall’intervento dell’ex fascia tricolore di questa sera ci si aspettano chiarimenti rispetto a quanto accaduto la scorsa estate riguardo alle dimissioni di sette consiglieri tre dei quali appartenenti alla sua maggioranza.

Mentre delucidazioni si attendono in merito alla preparazione della stessa lista. Si è dovuto attendere l’ultimo momento per poter conoscere il candidato sindaco della lista di Alleanza Popolare e di conoscere la squadra che sostiene Giovanni Buccione.


Nessun commento:

Google